sabato 26 gennaio 2008

Quali alimenti? Cercando di fare chiarezza...

Facendo un po’ di ricerche sulle diete senza nichel (o meglio, povere di nichel) sui vari siti delle ASL e di medicina, ho notato che non sempre sono riportati gli stessi alimenti, per cui ho cercato di fare un po’ d’ordine, menzionandoli tutti in ordine alfabetico e assegnando a ciascuno un numero di + (vi ricorda nulla?) proporzionale alla frequenza con cui li ho trovati nelle fonti che ho consultato. Dove possibile ho riportato anche la concentrazione di nichel per kg di alimento, ma bisogna tener presente che la quantità di nichel presente nei vegetali dipende anche dal terreno in cui essi vengono coltivati, oltre -e sicuramente- dal metabolismo del vegetale stesso. Questa prima distinzione, quindi, lo ripeto, non è stilata in base alla concentrazione di nichel negli alimenti, ma alla frequenza con cui sono menzionati. Inoltre, come saprete, vi sono alimenti che in una dieta a basso contenuto in Ni vengono assolutamente sconsigliati, altri di cui se ne consiglia il consumo in modo limitato. Questi ultimi li ho contrassegnati con un asterisco. Comunque, in un prossimo post vi dirò come mi sono regolata personalmente.
agrumi +
albicocche ++
ananas +++
arachidi (o noccioline) 2.9 mg/kg +++++
aringhe +++++
asparagi 0.4 mg/kg +++++
avena (risulta uno dei cereali che ne contiene in misura maggiore) +++++
barbabietola rossa, +
birra +++++
broccoli* 0.03 mg/kg +++
cacao 10 mg/kg +++++
caffè +++
carota* 0.04- 0,10 mg/kg +++++
cavoli 0.03 - 1 mg/kg +++++
cetriolo +
cibi in scatola +++++
ciliege +
cipolla +++++
cozze ++
crescione+
fagioli 1.4 mg/kg +++++
farina di grano intero 0.2 mg/kg +++++
farina di mais 0,40 mg/kg
fichi ++
formaggi fermentanti+
frutta secca: Nocciole 1.5 mg/kg +++++
noci +
mandorle +
funghi* 0.02 mg/kg +++++ una fonte riporta specificamente i funghi prataioli
gamberi +
kiwi+
lamponi, +++
lenticchie 1.9 mg/kg +++++ sono le leguminose con il massimo contenuto di nichel.
lievito in polvere +++++
liquirizia 4.4 mg/kg +++++
lattuga 0.3 mg/kg +++++
mais o granoturco 0.4 mg/kg +++++
margarine e grassi vegetali (idrogenati o non) 0.2 - 4 mg/kg +++++
marmellata confezionate e gelatina (pectina in bustine) ++++
mele +
ostriche 0.6 mg/kg +++++
Patate *(se ne consiglia massimo una al giorno)+++++
pere sia fresche che cotte 0.1 mg/kg +++++
pesche +
piselli 0.3 mg/kg +++++
pomodori 0.09 mg/kg +++++
porro +
prezzemolo +
prugne, prugne (dott. Alberto Bollo, centro DRIA, Genova) +++++
rafano +
rabarbaro +++++
riso integrale +++
sedano +
senape +
soia +++
spinaci 0.2 mg/kg +++++
sgombro +++
the 0.03 – 7,30 mg/kg +++++
tonno +++
Uova di gallina* 0,3 - 0,03 mg/kg ++++
uva fresca e passa 0.1 mg/kg +++++
Vino 0.01 mg/kg +++++ (alcuni riportano solo il vino rosso)

87 commenti:

Tania ha detto...

Caspita.
Devo farti i miei complimenti. Con questa tabella mi hai schiarito tantissimo le idee. In questi giorni ho avuto nuovamente un forte rossore nel viso. E le uniche cose che ho mangiato rispetto ai mesi passati sono stati i gamberoni, le seppie, l'uovo, il mango e un liquore il mirto. Mi ritrovo nuovamente il volto cosparso di pustolette. Penso si tratti di qualche alimento perchè dal punto di vista del contatto ho eliminato già da tre mesi ormai tutti i prodotti "al nichel" e utilizzo solo cosmetici, creme ecc niche free. Ora aspetto che si attenui il rossore eliminando dalla tavola questi cibi che ho elencato sopra. Poi una volta rimessi i sintomi proverò a riassumerli per cercare di rendermi conto se sono davvero questo i cibi che mi danno fastidio.
Grazie ancora per il tuo lavoro!

Anonimo ha detto...

ciao,scusa non so dove scrivere.comunque io sono un altro esempio di fortissima allergia al nichel per ingestione.da contatto solo gli orecchini non riesco ad utilizzare,ma riguardo il mangiare eecco cosa mangio:pane arabo(fatto in casa,perchè senza lievito),pasta(fatta in casa)acqua in bottiglia,salmone(poca quantità)carni bianche(poca quantità)un cucchiaio d'olio al giorno e finocchi.se solo sgarro di un minimo iniziano gastriti,crampi assuri allo stomaco,per non parlare di bolle per tutto il corpo(soprattutto viso e schiena),pancia gonfia e difficoltà di andare in bagno.
volevo però dire che non è vero che si possono usare pentole in acciaio inox(mi uccide!)o smaltate(nemmeno vetro o terracotta se smaltata).io posso utilizzare solo pentole in vetro o terracotta(non smaltata) e devo mangiare con posate di plastica(anche se comprassi il pane senza lievito non potrei tagliarlo!).per non parlare del tetrapack,assolutamente OUT.l'allergologo per fortuna ha riconosciuto tale allergia,ma nessuno sa dirmi cosa fare...sono perennemente affamata e non hai idea di quante volte non riesco ad alzarmi la mattina per la debolezza,per non parlare del fatto che non riesco a fare sport perchè mi sento continuamente svenire.è un'allergia più antipatica di quanto si pensi per chi arriva ad aver paura di toccare cibo perchè stufa di stare male,e il fatto che i dottori ci dicano "non possiamo fare nulla,veda lei quanto nichel riesce ad ingerire,se starà attenta fra 10-15 anni potrà mangiare una cioccolata al giorno!",non ci aiuta proprio.
ho conosciuto altra gente con questa allergia(meno forte)e ho cercato di dare più consigli possibili...purtroppo bisogna mettersi l'anima in pace!
un augurio a tutti coloro che stanno male...spero di leggere al più presto che qualcuno sia(seppur minimamente)migliorato!

luciana

SOFHIE ha detto...

Anch'io sono allergica al nickel da circa tre anni e devo dire che sono stata molto male, mal di testa, vertigini , colite, gastrite,astenia, malessere generale. Non riuscivo a mangiare quasi niente, adesso dopo varie terapie, dal naturopata, una terapia per curare lo stress, che pare peggiori l'allergia, ed un vaccino naturale che sto facendo da 3 mesi, sto un pochino meglio e ogni tanto riesco a mangiare qualcosa di più. Sicuramente occorre tempo per stare meglio e molta pazienza, tutti i giorni non sono uguali, oggi riesco a stare un po' meglio, domani peggio.
Per quanto riguarda la tabella degli alimenti che contengono nickel in giro ne ho trovate diverse e non tutte riportano le stesse quantità di questo allergene.
La cosa migliore è provare ad assumerle e vedere le reazioni, per esempio io ho provato a mangiare il porro visto che nella tabella avevo visto che aveva una sola crocetta, ma mi ha dato noia, mi ha procurato subito vertigini, quindi secondo me non ha una sola crocetta. Alimenti che sono consentini ogni tanto, a me danno molta noia, uovo, patate, anche in piccole quantità. Per quanto riguarda i cosmetici io non riesco più a truccarmi, nemmeno con i prodotti nickel-free, non li tollero proprio.

Anonimo ha detto...

scusate ma la pasta? si può mangiare?

Anonimo ha detto...

Rispondo all'anonimo.
All'inizio, prima di iniziare la cura dal naturopata, la pasta mi provocava un pò di mal di pancia e molta aria.
Adesso la mangio e non mi da molta noia, a volte mi provoca un pochino di aria in pancia, ma riesco a mangiarla tranquillamente. Compro il pane a lievitazione naturale e mi trovo molto bene.

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, sono una ragaza di 25 anni,anche io sono una delle sfortunate allergiche al nichel..sapevo sin da bambina di essere molto allergica al contatto, ma a livello alimentare non avevo mai pensato che si potesse stare così male..ho passato gli ultimi anni a peggiorare a livello di stomaco,nell'ultimo periodo vomitavo ogni cosa che mangiavo e non si capiva perchè, il medico diceva che ero stressata e dipendeva da quello, nessuna delle medicine che mi dava mi aiutava..stavo sempre peggio!!!poi finalmente l'allergologa mi ha ascoltato, al test per il nichel sono risultata fortemente allergica (mi è uscita una bolla enorme, anche con crosticine varie). stavo già facendo una dieta priva di istamina perchè ho anche alcune allergie respiratorie..ora sto cercando di togliere gli alimenti che contengono nichel ma è davvero un casino!!da un lato sono felice di conoscere finalmente la causa di tutti i miei dolori(il dott mi stava facendo passare per una matta,diceva che era tutto ok...non mi ha mai consigliato un allergologo,neanche per l'allergia respiratoria!!), ma ora sono davvero in crisi per trovare qualcosa da mangiare che non mi faccia star male, soprattutto per le verdure, pane e pasta non so come regolarmi.
da quando ho iniziato a togliere alcuni alimenti sto un pò meglio, per lo meno non rimetto dopo ogni pasto..ma siccome sono ancora inesperta a volte mangio qualcosa che mi demolisce lo stomaco. ho tolto tutti gli alimenti che dovrebbero far peggio, ma ho un sacco di dubbi..anche perchè sono pochissime le cose che riesco a mangiare senza star male.devo ancora comprare le pentole adatte e i prodotti bio nike..questa allergia è piuttosto costosa!
sono contenta di aver trovato questo blog, leggere le vostre testimonianze mi fa capire che per lo meno non sono sola e qualcuno mi può capire!!
grazie!
laura

Anonimo ha detto...

da poco ho scoperto di essere allergica al nichel (con 3+ !) combinata ad una discreta sensibilizzazione alla formalina (con 1+)e sono molto frastornata. Si è evidenziata con reazioni cutanee in viso, ma dalla lettura del bolg mi rendo conto che i notevoli problemi intestinali, di cui soffro dalla nascita, ed imputati a "colon irritabile" potrebbero essere stati provocati dalla sensibilità al nichel ingerito con gli alimenti.
In attesa di modificare tutte le mie abitudini (e non e facile!) ho una spina nel fianco: una valanga di capelli bianchi da colorare!!! Vorrei chiedere a Tania (e/o a chiunque abbia consigli) se e come ha risolto il problema. Ringrazio anticipatamente tutti i ...colleghi ke vorranno dare un contributo

Anonimo ha detto...

chiedendo consigli su come colorare i capelli ho dimenticato di precisare ke mi kiamo Annamaria.
Grazie di nuovo

sofhie ha detto...

Rispondo a Anna Maria per quanto riguarda la colorazione dei capelli.
Io ho trovato un tintura dal parrucchiere leggera, che viene usata anche dalle donne in gradivanza. Comunque siccome frequento un blog sulle allergie ho sentito parlare di EUFHIDRA tintura che viene venduta in farmacia. Provala, è l'unico modo per sapere se va bene.

Tania ha detto...

Ciao Annamaria,
rispondo solo adesso alla tua domanda, perdonami.
Io avevo lo tesso tuo problema. Capelli bianchi senza sapere come fare. Sino a quando non mi sono decisa ad andare da una barava parrucchiera e mi sono fatta consigliare. Praticamente le tinte vanno tutte escluse, mentre si possono fare le meches e i colpi di sole. Cosìio ho optato per questi ultimi e mi sono trovata bene. In questi giorni invece ho l'intestino davvero in subbuglio...crampi addominali e stipsi.. Avete qualche consiglio da darmi per sbloccare la situazione? Grazie a tutte!

Anonimo ha detto...

Spesso è difficile definire se la causa delle difficoltà digestive sia dovuta all'allergia al nichel o all'assunzione di cibi che provocano gonfiore oppure allo stress. Generalmente Codex (fermenti) mi aiuta nei momenti di colite più acuta. In quanto ai cibi: pasta o riso una volta al giorno, condita con zucchine saltate cn speck, oppure con finocchi tritati cotti in padella cn olio d'oliva e aglio, cn salmone affumicato, o con sugo di carne fatto senza cipolla e cn poco pomodoro fresco, o condita con pesce e agrumi. Carne bianca e rossa, cn insalate (non lattuga ma radicchio e rucola, valeriana o insalata di campo), bresaola e grana, tacchino arrosto. A colazione biscotti bio senza grassi e olii vegetali ma preparati con olio d'oliva. Fette biscottate di farro con composte di frutta, al posto del thè infusi di frutta (arancia, frutti di bosco). Non disdegno la tortina di mele del bar sotto casa, ma non mi faccio tentare dalla brioches (spesso fatta con olii e grassi idrogenati). Pane si, magari tostato, che provoca meno gonfiore. Evito x quanto possibile quei 5 o 6 cibi con maggior contenuto di nichel, ma non ho escluso niente in maniera definitiva dalla dieta (passati i primi due mesi di dieta più scrupolosa). L'importante è capire quanto a livello soggettivo ognuno di noi puo' permettersi. E spesso per chi non soffre ad alti livelli di questa allergia le piccole dosi non danno troppo fastidio. Ma ovviamente queste sono indicazioni che valgono per me, mediamente allergica al nichel. Per trucchi e creme Bionike o Roche Posay in farmacia. Spero di esservi stata utile, tenete duro! -Ginni-

kika84 ha detto...

Salve a tutti!
Ho trovato solo oggi questo blog, ed è stato come un miraggio in mezzo al deserto... Mi hanno diagnosticato questa allergia solo una settimana fa, e sono ancora molto frastornata!
Sono risultata allergica +++ sia a contatto che a livello alimentare...
Ma era da più di 3 anni che il mi stomaco dava segni di cedimento con gastriti molto violente, e i vari medici l'hanno sempre attribuite allo stress e all'ansia...
Per quando riguarda l'allergia da contatto la sto risolvendo abbastanza bene, prodotti della BioNike e ne sto sperimentando altri consigliati sia dal dermatologo che da mio farmacista, ma per quanto riguarda l'alimentazione sono le caos più totale... Nessuno mi ha saputo dire con precisione cosa evitare e cosa no, mi hanno semplicemente dato una lista molto approssimativa degli alimenti che contengono Ni, ma niente di più...
In settimana ho preso un appuntamento con un dietologo molto bravo della mia città e spero che lui possa aiutarmi...
So che poteva andarmi peggio, perchè in giro su internet ho letto di tante persone con questa stessa allergia che stanno peggio di me, ma questa repentino cambiamento di abitudini obbligatorio mi ha veramente demoralizzato...
Sono felicissima d'aversi incontrata!
Ah, dimenticavo... Piacere! Sono Kika, e ho 23 anni...
Un bacio a tutte!

Anonimo ha detto...

Ciao, amiche e amici di sventura! Qualcuno di voi sa se quando si parla di lievito in polvere ci si riferisce a quello chimico? Perché anche il lievito di birra può essere in polvere... E quindi, nel caso: anche il lievito chimico contiene nichel?
Grazie mille, Licia
PS vorrei portare un contributo anziché chiedere aiuto, ma non riesco ad ottenere un elenco preciso da nessuna parte :(

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, sono simona. ho scoperto di essere allergica al nichel+++ a febbraio (oltre che al cobalto, mandorle, uova, penicillina e ampicillina). da allora ho iniziato una dieta abbastanza ferrea e i miglioramenti sono stati notevoli, spec a livello cutaneo. per quanto riguarda i cosmetici sto usando bionike e va bene, la mia dermatologa mi ha consigliato di usare solo prodotti che specificano di essere testati al nichel. in farmacia però mi dicono ch ormai tutti i prodotti farmaceutici nn contengono nichel , pur nn specificandolo o comunque lo contengono entro la soglia minima consentita, per via della Legge emanata qualche anno fa. A chi devo credere? poi io che sono golosa devo rinunciare a tutti i dolci visto che tra lievito artificiale, amido, solitamente di mais e uova,è un pò difficile. avete qualche ricetta da sugerire? grazie. spero che questo blog rimanga sempre attivo, è veramente comodo

Anonimo ha detto...

Ciao a tutte! Anche io, ufficialmente da una settimana, faccio parte del folto gruppo di persone con questa allergia (a cui si uniscono anche un'allergia al cobalto e una al conservante timerosal).
Le prime manifestazioni cutanee le ho avute a 14 anni (ora ne ho 28) e per anni ho girato gli ospedali più diversi alla ricerca di una cura. I palmi delle mie mani in alcuni momenti arrivavano ad avere piaghe grandi e dolorose ma l'unica soluzione è stata curarmi a cortisone (senza però miglioramenti). Quest'anno, dopo che oltre alle mani ho accusato disturbi intestinali e dermatiti in viso mi sono decisa a riandare dai medici. Ai tempi avevo fatto i test allergici ma senza risultato... tutti negativi. Quest'anno mi sono rivolta a un ospedale di milano bleffando spudoratamente e dicendo che in vita mia non avevo mai fatto nessun tipo di test. Morale: sono stata seguita da una dottoressa bravissima che è partita da zero, senza farsi influenzare da analisi varie (fra cui un prelievo di pelle fatto malissimo che mi ha regalato una splendida cicatrice su un braccio) come avevano fatto i precedenti. Così ho scoperto che avendomi dato dosi massicce di cortisone i test che avevo fatto anni fa erano venuti negativi a causa del farmaco e io ho passato 14 anni a intossicarmi senza saperlo! Ora sono ancora un po' confusa... l'allergia al nichel unita alle altre due mi da un po' di problemi su cosa mangiare e cosa no. Per i prodotti cosmetici consiglio veramente la bionike: hanno di tutto! E a inizio settembre avrò un appuntamento con una dietologa per avere uno schema alimentare completo ma non dannoso. Vi farò sapere! Ora però sono serena: finalmente ho scoperto che cos'ho e questo vale molto di più che star male senza saperne la causa! Alice

Anonimo ha detto...

salve a tutti!!!anke io allergica al nichel(3+!!)qulacuno sa dirmi se si possono fare delle cure per guarire? c'è un rimedio a qst "malattia"...?

Anonimo ha detto...

il massimo è 3+? perkè io ho proprio qst.. k disperazione!!!

Laura ha detto...

Ciao a tutti, come vanno le vostre diete?io, allergica al nichel con ++++ (ho scritto su questo blog a marzo), ancora non ne riesco a uscire..Nonostante cerchi di stare attenta alla dieta sembra che tutto mi faccia star male..dall'inizio della dieta sono diminuiti gli episodi di vomito (prima dopo ogni pasto!!!)ma il mal di stomaco,la nausea e i problemi intestinali non mi mollano mai.oltre a nichel sono allergica a pomodoro++, banane+, gamberi+, polvere e ulivo.
Il dott ancora non capisce se oltre al nichel c'è qualche altro fattore che mi fa stare malein questo modo, perchè sembra assurdo che il nichel mi distrugga cosi..
Nel dubbio mi hanno tolto anche latticini e uova, che sembro non digerire piu. Non si capisce se è solo il nichel, un deficit enzimatico, o se il mio organismo sta diventando intollerante a quasi tutto.
Il problema piu grande è cercare di sostituire gli ingredienti nelle ricette, tipo i dolci (quelli industriali sono vietatissimi)..oggi ho tentato di fare dei biscotti, ma anche se ho messo solo un poco olio di mais (il burro non lo posso usare)il risultato è stato devastante, sono piegata in due dal mal di stomaco.
E' possibile che il nichel faccia stare cosi male?
Qualcuno di voi ha il contatto di un medico davvero specializzato in questo tipo di allergia a cui rivolgersi?Le diete fai da te sono rischiose, e io ho eliminato quasi tutto dalla dieta, dimagrendo tantissimo. Non so più dove sbattere la testa!!
Scusate lo sfogo e teniamo duro tutti quanti!In bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti...sn allergica al nichel (3+)!!non so più cosa MANGIARE... per caso conoscete qualke sito dove vi si trovano delle ricette per NOI...?!!!

Anonimo ha detto...

Ecco, più leggi le cose e meno ci capisci....il mio bimbo di appena un anno è risultato positivo al nichel (lennox test)e l'allergologa gli ha fatto togliere pure la carne di tacchino e pollo (dato che si alimentano con il mais e per ciò trasmettono il nichel)...è consentito però soltanto il tuorlo dell'uovo dato che il nichel si ferma all'albume.....di verdura sono consentite le costine e zucchini...ma mi chiedo e mi domando: che frutta dargli???

Licia ha detto...

Ciao a tutte/i,
mia mamma ha preparato dei biscotti senza lievito e senza burro: 500 gr di farina (lei ha usato quella di kamut), 4 tuorli d'uovo, 6 cucchiai colmi di zucchero di canna, 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva, scorzetta di limone, 4 albumi montati a neve... Si lascia riposare l'impasto per una o due ore. Sono buoni e non hanno il retrogusto rancido dei biscotti senza questo e senza quello che si trovano in commercio. Per l'intolleranza ai latticini io sto usando le pastigliette di lattasi, senza abusarne mi sembra che funzionino... per il pane, invece, lo faccio io senza lievito, ci metto i semi di papavero e l'olio extravergine: è saporito e se ne può fare un po', frizzarlo e poi scongelarlo man mano: rimane sempre buono. Mi sto dilettando anche coi sughi bianchi con le poche verdure che posso mangiare (ho una lista di intolleranze lunga un tot!) e non sono niente male... sarà la fame?!?
Spero di esservi stata utile :)
Ciao, Licia

Anonimo ha detto...

Rispondo alla Sig.ra che ha il bambino allergico al nichel.
Il frutto che non contiene nichel e che possiamo mangiare tranquillamente è la mela, io ho fatto la cura, per fortuna che mi piacciono, in estate riesco a mangiare anche un pò di cocomero , gli agrumi mi fanno venire male allo stomaco perchè sono acidi, con tutta la bella frutta che c'è non poterla mangiare è veramente un guaio. Mi rivolgo alle nicheline a voi da noia l'uovo? A me molto infatti non riesco a mangiare dolci nemmeno quelli fatti in casa. Per quanto riguarda il tacchino e il pollo a me non creano problemi. Al posto del caffè bevo il decaffeinato, me lo ha consigliato la mia omeopata e al posto del te il deteinato, mi trovo bene. Vorrei chiedere a Ginni dove compra i biscotti bio.

ciao a tutte. Onella

Anonimo ha detto...

Ciao A tutti, mi chiamo federica ed anch'io, dopo anni di calvario, sono arrivata alla manifestazione allergica molto forte dovuta a nickel nel siero (MElisa test), attendibile al 99,9% . Ho una elevatissima concentrazione di nickel , mercurio e cromo nel sangue e questo non vi sto a spiegare che danni ha provocato dopo 10 anni di disagi e malesseri. Ho alcune domande da new entry: ma l'argento possiede nickel? Ho gravi occlusioni intestinali quotidiane da ormai due anni ed ora devo eliminare il nickel da qualsiasi alimento e oggetto...Grazie mille per l'elenco stilato, ma il grano saraceno ha il nickel? Sono celiaca e sono pure malata di morbo di crohn una malattia infiammatoria cronica dell'intestino, a parte altre malattie autoimmuni. Sono un pò complicata, lo so, ma vi sarei grata se qualcuno potesse darmi qualche dritta per qualche ricettina free nickel. Ho apprezzato quella dei biscottini al farro, ma avete altri ricettine??? Ciò che posso mangiare è davvero poco. Il tacchino è "pappabile" o no?? Che macello. Grazie a tutti di cuore. Federica

Anonimo ha detto...

Per Onella:

Trovi biscotti bio, marmellate senza pectina, prodotti senza lievito e con farine alternative a quella di grano da Naturasì: http://www.naturasi.it/

papaya ha detto...

ciao...
faccio parte del club delle esasperate dal dal nickel dichiaratamente da 1 anno...e dopo 2 anni di cure sbagliate!!!!
di essere sensibile al nickel l'ho sempre saputo,fin da piccola indossando bracialettini ecc..mi davano prurito e bollicine.ma tutto si limitava a questo.
circa 3 anni fà ho iniziato ad averi problemi di sfoghi,prurito ella fine come delle lesioni sul viso,vicino alle ascelle e sulle mani(soprattutto tra le dite),ponfi che si preannunciavano con forte calore e scariche di dissenteria.
il dermatologo mi ha curato con lozioni,creme cortisoniche ecc come da dermatite da stress,o dando ala colpa al sole visto che era estate.
i problemi non passavano,anzi...
di lavoro faccio la cassiera e quindi sempre a contatto con soldi,ero un disastro.
l'ennesimo cambio di dermatologo ha identificato il problema.
forte allergia il nickel,parabene,e altri ancora.
il cambio di detergenti,creme,trucchi ha sì migliorato la cosa,ma non risolta.
pur usando tutto bionike quando faccio la doccia,o lavandomi la faccia mi compaiono i soli ponfi e chiazze rosse che poi scompaiono però nell'oretta successiva.possibile che il solo contatto con l'acqua mi riduca così????è sconfortante guardarsi allo specchio...
per quanto riguarda gli alimenti mi è stato detto di evitare quello che mi faceva star male,senza darmi indicazioni!!!
..e qui è un macello!!!
ho guardato la lista degli alimenti in vari siti...ma non è molto facile...infatti gli episodi di malessere sono ridotti ma non scomparsi.
volevo anche sapere se il the detheinato si può bere oppure no?
con il normale stò male...
e per i lieviti?
ce n'è qualcuno concesso o no?
la limitazione di frutta e verdura poi mi esaspera...
ogni parere è ben accetto!!!
un saluto solidale a tutti quelli del mio club!

Anonimo ha detto...

Si il tè deteinato si può bere, come il caffè decaffeinato perchè non contengono nichel, me lo ha consigliato la mia omeopata ed io li bevo senza alcun problema, almeno quelli........
A voi quando venite a contatto con il nichel vi viene un grande caldo e iniziate a sudare?
A me succede ed è una cosa molto fastidiosa. Ciao a tutte. ONELLA

papaya ha detto...

grazie...non sai come mi sia di gran conforto sapere che il detheinato sia ok..è sempre stata un abitudine autunnale e inverneale berlo a merenda..
è quello di cui sento più la mancanza insieme a mais,cereali e verdure!
io il gran calore lo sento in zona localizzata sul viso quando spuntano i ponfi...però a dirti il vero il malessere è talmente in generale visto che prende l'intestino,e lì le sudorazioni sono presenti...però non so se sono quelle a cui fai riferimento tu...
ti dico solo che prima che mi scoprissero l'allergia ogni volta che toccavo cibo a colazione,pranzo,merenda e cena mi comparivano i ponfi e subito dopo scariche di dissenteria...un incubo muovermi e andare a lavoro..
certo che ne dà di problemi 'sto nickel!!!!

Anonimo ha detto...

Si, effettivamente è un'allergia tremenda, anch'io sono stata moltyo male, adesso sto un pochino meglio, non ho più diarrea, strizzoni di pancia, aria, mal di testa e vertigini, ma non riesco a reintegrare qualche alimento di quelli che contengono meno nichel.
Su il forum di alfemminile.com per allergici è stato consigliato un integratore alimentare che si chiama BIOCEPHAL che pare funzione per le allergie non ha controindicazioni, io voglio provarlo ma non riesco a reperirlo nelle farmacie, lo sto aspettando da 20 gg., se funziona ve lo faccio sapere.
ciao ONELLA

Verilla ha detto...

Ciao a tutti anche io sono un'allergica come voi, sto cercando di capire cosa mangiare e cosa no...mi chiedevo il tè verde è permesso e poi corn flakes e muesli per la colazione alla mattina?

Attendo una risposta,

ciao a tutti

Anonimo ha detto...

ciao a tutti,
il mio problema è iniziato circa tre anni fa quando in un matrimonio assaggiando gli antipasti mi sono sentito male e sono svenuto.ho iniziato a fare i test allergici alimentari e sono risultato negativo.poi ho fatto quelli inalanti e mi hanno trovato allergico agli acari.
purtroppo i problemi hanno continuato in questi tre anni e ogni volta che andavo nei matrimoni e ultimamente anche a mangiare in pizzeria e ristoranti purtroppo svenivo anche mangiando pochissimo o sedendomi a tavola senza mangiare.
allora vista che questa situazione non mi piaceva x niente ho rifatto visite svariate e la prima dietologa mi ha fatto un certo "citotest" che mi ha prosciugato il conto (610 euro) e grazie al quale sono risultato allergico a tutto.....cosi ho iniziato una dieta drastica x un mese e mezzo............poi pero' mi hanno parlato male di questo test e della dottoressa cosi sono andato da un'altra che mi aggiunto qualche alimento e dopo avermi disintossicato mi ha fatto fare il "patch test" che mi ha fatto risultare allergico al nichel con ++++.
il mio problema è che questa allergia ,a parte la pelle sfarinata di questo inverno,non mi crea nè problemi intestinali nè problemi alla pelle ma bensi vorrei capire se questa allergia mi causa davvero questi svenimenti...........
qualcuno mi puo' aiutare????
i dottori non riescono ancora a capire quale sia il mio problema.....
PS:ieri ho bevuto meyyo mirto e stavo x svenire.......
vi prego aiutatemi...........vi ringrazio in anticipo ciao ciao
Roberto

Anonimo ha detto...

si sa qualcosa del BIOCEPHAL ?

eterea

Anonimo ha detto...

Ciao a tutte/i,
vorrei parteciparvi della mia esperienza dopo aver richiesto, qualche mese fa, il vostro aiuto... non perché io pensi che la mia storia sia buona per tutte le stagioni, ma perché credo che a volte spostare il punto di vista possa essere molto utile.
Per più di un anno e mezzo ho sofferto di disturbi all'intestino, dal semplice "sentire" la pancia a vere e proprie coliche addominali, gonfiore, crampi, spasmi... cose che purtroppo conoscete bene :) Per i primi otto mesi ho fatto una dieta classica da colite, via il latte, il cioccolato, la frutta secca ecc. Ma le cose non sono cambiate. Ho anche fatto una serie di esami clinici (sangue, feci, allergie, celiachia ecc) ma che hanno dato esito negativo.
Poi ho fatto il primo test per le intolleranze da un'omeopata, e sono risultata intollerante a lieviti, latticini, nickel e una lunga lista di altri alimenti. Ho eliminato la gran parte degli alimenti incriminati e sono stata subito meglio. Altri ho faticato ad individuarli perché non mi è stata data la lista del nickel (motivo per cui sono approdata a questo blog). Col passare dei mesi, però, piano piano è tornato tutto come prima. Ho rifatti i test e mi sono state date liste precise. Altro giro, altra corsa. Nel giro di poco mi faceva male di nuovo tutto. La cosa strana è che a volte un alimento mi faceva male e altre no, mi è sembrato che in qualche caso fosse molto legato all'umore... ricordo una scorpacciata di zeppole (vietatissime) mangiate con una gioia incredibile che non mi hanno fatto assolutamente nulla. E altri giorni in cui ero rigidissima nella dieta e stavo male ugualmente...
Qualche mese fa sono stata indirizzata da un gastroenterologo particolarmente illuminato, che mi ha ascoltato a lungo e attentamente, ha guardato i miei esami e mi ha spiegato che niente come l'intestino (in generale le viscere) è soggetto agli stati umorali, alle tensioni emotive, in generale al malessere psicologico. Per togliere ogni dubbio mi ha chiesto di fare un'ecografia addominale con studio delle anse intestinali, perché siccome sono sempre stata stitica poteva esserci qualche problema di motilità intestinale. Dall'esame è scaturito che avevo l'appendice ingrossata (ma non chirurgica) e che questo spesso contribuisce a rendere l'addome dolorante con sintomi uguali al cosiddetto colon irritabile (che a sua detta è più una questione di temperamento che di dieta). Ho fatto un ciclo di antibiotici che ha fermato i dolori lancinanti che avevo e poi ho iniziato a prendere un farmaco per la motilità intestinale. In contemporanea, mi sono rivolta ad un'analista che mi sta aiutando a ricostruire le tappe del mio malessere, cercando di trovare un nesso tra il dolore fisico e quello psichico (non si può credere quanto siano connessi!!!). Ho insomma accerchiato il problema, sia dal punto di vista fisiologico (perché anche quando si somatizza il dolore è reale, anche se non si manifesta nella sua sede naturale) che da quello psicologico, cercando di spostare le motivazioni a livello emotivo. Non è una passeggiata, ma almeno ha un senso.
Morale, da alcune settimane sto bene, davvero bene... piano piano sto inserendo gli alimenti eliminati, con circospezione, e gli effetti sono tutt'altro che negativi. Sono sopravvissuta indenne ad una brioche con la crema, alle frittate con cipolle, alle fettine impanate con pane lievitato, a un bicchiere di Porto e altre piccole cose. Piano piano e senza esagerare, che di natura sono vorace e senza misura e vorrei mantenere una dieta comunque equilibrata e sana.
Non mi sogno di dire che questa sia la soluzione buona per tutti, per carità, però a volte guardare le cose da un'altra angolazione può aiutare ad affrontare meglio il problema.
Spero di esservi stata utile :)
Licia

Anonimo ha detto...

scusate, qualcuno sa se nel curry c'è il nichel o posso mangiarlo? grazie mille
R

Anonimo ha detto...

Vorrei rispondere a Roberto che si sviene quando va a mangiare fuori.
Probabilmente c'è qualcosa che ti da noia o negli alimenti o nell'ambiente dove ti trovi, te lo dico perchè io sono affetta da Sensibilità Chimica Multipla, vale a dire sono intollerante a tutte le sostanze chimiche, profumi, detersivi, fumo di sigaretta, disinfettanti, vernice e molto altro.
Io non mi sono mai svenuta ma c'è una ragazza malata come me che a contatto di queste sostanze si sviene, e anche lei è riusicta a capirlo solo dopo tanto tempo.
Questa malattia viene a causa di una intossicazione da metalli pesanti, mercurio, piombo, nichel.
Non è detto che sia il tuo caso, ma potrebbe essere una pista.
Se vuoi saperne di più vai sul sito infoamica.it
ONELLA

ONELLA

luanarm79 ha detto...

ciao a tutti anche io sono allergica al nichel dopo dieci anni di malesseri generali ho scoperto la causa.
Da anni avevo sempre dei dolori nella parte alta destra del colon curata sempre come colite e problemi di gonfiore inoltre ogni volta dopo mangiato non riuscivo a respirare bene (come se avessi avuto una persona che mi teneva con le mani il collo)qst'estate mi si è stretta la gola al punto da non poter deglutire e mi si è formato molto catarro tra il naso e la gola grazie al mio STUPENDO ALLERGOLO sto facendo un vaccino da lui scoperto che mi sta aiutando tantissimo e non finiro' mai di ringraziare.

luana

Anonimo ha detto...

da due giorni ho scoperto la mia allergia al nickel e cobalto (1+) . E' poca ma l'immunologo mi ha messoa dietissima per almeno 6/8 mesi. Qualcuno di voi ha una lista di alimenti possibili? Dove comprare stoviglie e pentole nickel free?
Dove prendere calcio e vitamina D per evitare l'osteoporosi?

Grazie a tutti
FRA

Seya83 ha detto...

Ciao ragazze da dicembre anch'io ho scoperto di essere allergica al nichel, uso prodotti bionike e mangio solo quello che c'è nella famosa lista, con molte difficoltà perchè come avete detto anche voi è una lista estremamente soggettivasia da persona a persona che per gli alimenti stessi, il mio problema era gonfiore allo stomaco(tipo donna incinta), fiacchezza e aumento di peso(circa 15kg!!!) il primo mese ero scortaggiatissima perchè non vedevo risultati, ma da fine gennaio a oggi ho perso 8kg e la fiacchezza si è attenuata! lo stomaco gonfia solo quando mangio per sbaglio qualcosa che non devo, ma ormai accade raramente ;) l'unica cosa che ancora non se ne va sono delle croste in testa...speriamo passino anche quelle...ciao a tutte!

silvia ha detto...

per favore qualcuno può farmi una lista degli alimenti permessi?vi ringrazio in anticipo,mi semplificherete la vita...silvia

Anonimo ha detto...

per Silvia
Guarda che la lista che c'è all'inizio di qst blog è abbastanza valida!anch'io ho scoperto da 2 sett che sn allergica al nikel e cerco di evitare qst alimenti e mettermi le creme dalla Bionike(che ho iniziato da martedì sera)e ad oggi m trovo cmq kn lo sfogo in viso ed ho dovuto mettermi eumovate crema al cortizone xkè ero disperata e non sapevo più in ke modo coprirmi il viso per riuscire ad andare in ufficio!Certo che non è per niente facile però dobbiamo farcela!dai, forza e coraggio che non sei da sola!
IRENE

virgy ha detto...

ciao sono virginia volevo sapere se la farina di grano duro e quella di grano intero sono la stessa cosa, perchè io x qualche mese non ho mangiato pane e pasta,perdendo tanto peso purtroppo,(io son magra già di mio)ho mangiato solo pasta di farro, e un medico mi ha detto che la pasta normale posso assumerla perchè non contiene nikel...è vero?non ci sto capendo più niente!io non ho puntine bruciori fastidi alla pelle ma asma ogni giorno e vomito se mangio qualcosa che non dovrei come pomodoro e pisselli,buttando via, dopo che è lievitata nello stomaco, anche la pasta o il pane.baci

Anonimo ha detto...

Il prof Schiavino dell'Ospedale Gemelli di Roma cura le allergie con vaccini ad hoc. Fa anche una desensibilizzazione al Nickel.

Anonimo ha detto...

CIAO A TUTTI!MI CHIAMO GIUSY E HO APPENA SCOPERTO DI ESSERE ALLERGICA AL NICHEL..HO MOLTI DUBBI E PROVO A CHIEDERE A VOI.
1. gli agenti lievitanti sono come il lievito?
2. amido di mais ha il nichel?
3. la farina di frumento e il farro e le albicocche hanno il nichel?
4. i formaggi posso mangiarli tutti?
sulla mia lista queste cose non ci sono..
scusate le tante domande ma sto cercando di cambiare l'alimentazione perchè mi devo depurare ma non è facile trovare le alternative.la mia è allergia da contatto ma mi devo depurare anche internamente.
vi ringrazio in anticipo

Anonimo ha detto...

Ciao io sono sara e sono +++

da mesi sto facendo una dieta datami dalla dietista insieme all'allergologo.

Principalmente mangio pasta 2 volte a settimana con sugo dell'anno prima (praticamente pomodori secchi) o verdure e le restanti volte passata di zucchine melanzane o ceci, per il resto pollo, tacchino, bresaola e contorni di insalata iceberg, radicchio, valeriana, melanzane e zucchine arrosto, 1 volta a settimana anche salumi o mozzarella o stracchino.

pesce solo merluzzo, raramente anche gameri insieme alle zucchine, ma 2 o 3.

come frutta mele o pesche. raramente banane.

A colazione infuso e 2 fette consilia senza lievito chimico e marmellata zuegg (raccolta di stagione), ma la cosa che mi ha stabiliato è stato eliminare il latte la mattina, le briosche e prendermi un probiotico.

la pasta è quella secca senza uovo in vaschetta.

Forse a me grava molto la colite, non tollero il latte.

in bocca al lupo.

Gisele ha detto...

Ciao a tutti!
Ho scoperto l'anno scorso che sono alergica al nichel. Mio medico mi ha consigliato il trattamento iposensibilizzante orale nichel della Lofarma, che ho già iniziato. E, una dieta abbastanza leggera, senza: le aringhe, le ostriche, gli asparagi, i fagioli, i funghi, le cipolle, il granoturco, gli spinaci, i pomodori, i piselli, la farina integrale, le pere, le noccioline, l'uva passa, il rabarbaro, il tè, il cacao, il lievito in polvere, i cavoli, i cavoli di Bruxelles, tutti i cibi in scatola o i cibi cotti in pentole contenti nichel.
Il mio problema è che ancora ho nausea... non lo so se è per conta del trattamento.... e guardando la lista del blog, vedo che ci sono più cibi con nichel.... non sapevo per esempio della birra!
Qualcuno ha già fatto questo trattamento e se sente ancora peggio di prima? Spero che sia solo i primi mesi.... perchè devo farlo per 3 anni!
Grazie, Gisele

Anonimo ha detto...

Ciao, anch'io faccio parte del vs.gruppo "allergia al nichel solfato", è una vera croce. Sono molti gli alimenti che non si possono mangiare. Ho comunque trovato un naturopata, tramite una mia amica che ha risolto il problema alla radice, che mi sta aiutando. Mi sta curando con la Biorisonanza, e i risultati sono ottimi, l'importante è collaborare ed essere convinti del percorso che si deve fare per guarire. Il centro che utilizza la Biorisonanza si trova a Cassina Riccardi CO (ha anche un sito internet), ma il medico visita e collabora anche con un centro a Maron di Brugnera (PN).

nunzia ha detto...

ciao sono nunzia ho scoperto di essere allergica al nichel e all'uovo ho visto la lista di alimenti volevo chiedere se dove ci sono le stelline di più o di meno sono tutte col nichel aspetto una risposta grazie

Anonimo ha detto...

ciao ragazze/i io mi kiamo Virginia,e come voi ho sacoperto da poki gg di essere allergica al nichel,non capivo mai xke' mi gonfiavo e avevo delle fitte forti allo stomaco accompagnate da dissenteria,ho iniziato a sospettare di essere allergica al pomodoro o al formaggio piuttosto ke al lievito xke' stavo sempre male dopo la pizza,poi son passata ad avere forti crampi anke dopo la torta di spinaci,x non parlare delle strane ciocche rosse ke mi comparivano in viso,con soliti malditesta e nausea giornaliera...uff....ho dovuto dire io al mio medico di fare una prova allergica,ed ecco fatto,esito positivo al NICHEL!!!e' ovunque,assurdo!!!in piu' e' senza dubbio nei cibi ke preferivo,x non parlare di MEDICINE, trucchi,tinte,gioieeli ecc ecc...cmq quello ke volevo kiedervi e' se qualcuno conosce delle ricette di torte, o pasticceria in generale da consigliarmi senza il rischio di star male,ne ho troppa voglia....sono sotto ciclo e come sapete la voglia di mangiare cioccolato e' forte,o almeno x me!!!x favore aiutatemi...^__^ grazie in anticipo un bacio a tutti

fiori.viola ha detto...

ma dove posso fare questo test? Me l'avevano diagnosticata da bambina, poi più niente.. ora credo che mi sia esplosa di nuovo. Mi aiutate? Grazie*a :(

caterina ha detto...

ciao a tutti sono Caterina, anche io sono allergica al nichel con 4+,inoltre sono intollerante al lattosio.Sono disperata non so cosa mangiare visto che il nichel è contenuto in tutti gli alimenti, la mia crisi inizia al momento della colazione, non so cosa mangiare, ho tolto praticamente tutto: latte,formaggi,insaccati,verdure. Praticamente mangio un pò di carne, pesci e qualche mela,ma i dolori alla pancia ci sono sempre,consigliatemi voi come comportarmi,ho scoperto la mia allergia da circa un mese e ancora non so bene come muovermi. Grazie

francesca ha detto...

buongiorno a tutti mi sono accorta che sono in buona compagnia io sono allergica al nickel dal lontano 1989. fino a giugno "in quel periodo mi sono accorta delle nuove reazioni" cioè tosse e gonfiore alla gola arrossamento in trachea e nello stesso tempo gonfiore all'interno del setto nasale.... macchie di sangue nelle gambe..poi ogni anno reazioni nuove da non poter descrivere..in questo momento sono all'apice dell'allergia..quindi non si mangia nulla....anche l'aria fa male...io sono anche allergica all'istamina e intollerante al lattosio....allergica anche ad altro ..comunque ho notato che noi tutte non possiamo mangiare le stesse cose xche se ad una fa male a l'altra la tollera quindi dobbiamo solo provare e decidere il da farsi.....spero che tutti noi prima o poi c'e la faremo...forza e coraggio un kiss...

Mara ha detto...

sapete qualcosa di più sulla birra? io sono in grado di trovare birre prive di orzo e granoturco. quali sono i componenti della birra che ci danno fastidio? se sono solo quelli due basta ricorrere alla birra di farro o di castagne. ne sapete qualcosa di più?

Anonimo ha detto...

Io ho scoperto di essere allergica (al massimo livello) al nichel circa 3 anni fa..Mangiare quegli alimenti inizialmente mi procurava forti emicranie, gonfiore e problemi generali, ma non essendo cosciente di esserne allergica al nichel nè io nè i miei genitori facevano caso ai sintomi. Dopo aver scoperto di essere allergica, ho smesso di mangiare gli alimenti presenti nella lista datami dal dottore e sono dimagrita di circa 20 kg, è passata l'emicrania e tutto il resto...Ultimamente avevo gravi problemi a digerire, di concentrazione, nuove emicranie, stanchezza perenne, difficoltà a memorizzare (sono una studentessa universitaria e quindi me ne sono resa conto subito), problemi di odorazione, mi svegliavo al mattino con le dita delle mani gonfie e le mani intorpidite ecc...Insomma, ero una discarica! :-D La mia dottoressa sosteneva (come la maggior parte delle persone) che fossero dovuti allo stress, al fatto che mi stancavo troppo con le mille attività...Io invece ero convinta che fosse una nuova allergia... Qualche giorno fa, anche grazie a una conoscente, ho scoperto che la mia lista degli alimenti contenenti nichel era incompleta! Mi sono maggiormente informata su internet e ho trovato che, in sostanza, non potevo mangiare quasi nessun alimento "solito"...Io adoro la pasta e il pane e sapere che non potevo mangiarne più è stato un grande colpo...Mi sono informata sugli alimenti che posso mangiare e sono andata in un negozio del biologico...Sono pienamente d'accordo con quella persona che ha scritto in precedenza che anche gli alimenti non presenti nelle liste bisogna provarli e dalle mie prove di questi giorni vi posso dire che io non posso mangiare nemmeno la farina di Kamut (mi è venuta una gran emicrania)...

Per chi invece non sa cosa mangiare consiglio:

PASTA DI FARRO (CHE è OTTIMA)

PANE AZIMO (SENZA LIEVITO) DI FARRO
GALLETTE DI RISO/DI FARRO

CHICCHI DI AMARANTO/QUINOA (AL POSTO DELLA PASTINA PER FARE MINESTRINE)

TANTO PESCE (PRENDETE PESCE FRESCO NON SURGELATO)

CARNE DI CAVALLO O DI ALTRI ANIMALI (MA RICORDATE DI NON CUOCERE MAI CON NESSUN TIPO OLIO! USATE OLIO SOLO A CRUDO)

ALI DI RISO E AMARANTO (CHE CON IL BURRO SONO DELIZIOSE!!!!! MA ANCHE SENZA SECONDO ME)

STUZZICHINI DI SESAMO E ZUCCHERO ("SESAMINI" DELLA RAPUNZEL CHE IO ADORO)

VI SCRIVO ALTRI ALIMENTI CHE HO NELLA MIA LISTA:

BISCOTTI
BRIOCHES
CARAMELLE
CARCIOFI
CAVOLFIORI
CAVOLETTI DI BRUXELLES
DADI DA BRODO
FAGIOLINI
FARINA INTEGRALE
FAVE
FETTE BISCOTTATE
FINOCCHI
FOCACCIA
FRITTI
GELATO INDUSTRIALE
GRANO SARACENO
GRASSI COTTI (CON QUALSIASI TIPO DI OLIO)
GRASSI VEGETALI E NON IDRGENTAI E NON IDROGENATI
GRISSINI
MELANZANE
MERENDINE INDUSTRIALI
MIGLIO
OLII (MA NON RIESCO A CAPIRE IN CHE SENSO...IO USO L'OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA)
PAN CARRè
PANE ALL'OLIO
PANE INTEGRALE
PASTA SFOGLIA
PASTICCINI
PEPERONI
RADICCHIO
RUCOLA
SNACKS (penso si intenda quelli industriali)
TORTE
ZUCCA ROSSA
ZUCCHINE

e poi altro non saprei...Spero di essere stata utile...però vi consiglio sempre di provare questi cibi con calma e a piccole dosi così se, eventualmente foste allergici anche a quelli, non stareste troppo male...Oppure potete provare a chiedere a un allergologo... Buona giornata a tutti! Erica

Carmela ha detto...

Ciao a tutti, faccio parte anch'io del gruppo degli allergici al nichel e, con l'aiuto di mia madre e tanta pazienza,preparo tutto in casa,pasta,dolci e pane con farina di riso, di carrube e fecola di patate.

eleonora ha detto...

moooolto utile, grazie a coloro che hanno fatto chiare liste.
2 domande:

1) dove è meglio cuocere i cibi?? alcuni dicono nell'alluminio altri nell'acciaio. le pentole apposta per allergici al nichel costano 140 € !!!!

2)Qualcuno ha avuto problemi di circolazione alle gambe/capillari? può essere collegato secondo voi?

eleonora ha detto...

sto vagando in internet. non ci capisco più una fava. in altre liste le patate sono tra gli alimenti a semaforo verde....disperazione e scoraggiamento. voglio fare la dieta ma in ogni luogo sono scritte cose diverse!!!! arg!!!! sconsolation.

nichel++90 ha detto...

ciao a tutti..da poco sono entrata anche io nel girone dell'allergia al nichel -.- e il mio allergologo mi ha dato la famosa lista di cibi permessi e non. sto notando che ci sono alcune differenze con la lista all'inizio della pagina...mi potete chiarire il perchè??un'altra domanda...il livito di birra è permesso???grazie in anticipo :)
le differenze che ho riscontrato sono queste:
aringhe +
birra +
caffè +
carote ++
cavoli +++
ciliegie +++
cipolla ++
lattuga ++
patate +++
soia ++++

Azzurra ha detto...

Ciao a tutti,
anch'io ho scoperto di essere allergica al nichel (proprio ieri), dopo il patch test: ++++.
Volevo sapere che tipo di PENTOLE utilizzate voi, perchè trovo info diverse online (alcuni dicono che l'alluminio va bene, altri no, alcuni dicono che è ok il rivestimento in ceramica, altri no, alcuni dicono che col teflon non c'è problemi, ma si trova scritto anche il contrario). Visto che devo comprarle tutte nuove, non voerrei sbagliare: nel foglio che mi ha dato la dietologa c'è scritto solo: "evitare alimenti cotti in repipienti di metallo".
Grazie a chi mi potrà aiutare!

Ps: Sito utilissimo! :)

Isa ha detto...

ciao a tutti
per le pentole io dico
ceramica.
e non perchè sia di moda
ma perchè
evita il contatto con qualunque metallo, e evita l'utilizzo dell alluminio che coi cibi acidi crea poi altri problemi.
anche io mi son dovuta arrendere al fatto che l'allergia al nichel, forte, non è solo per contatto, ma anche per il cibo... e son stata mooolto male di pancia, aria, stomaco.... bruttissimo.
e sono pure vegetariana! sto ingrassando a furia di non poter mangiare legumi in scatola, soia, e la maggior parte delle verdure!!! non mollo e a breve mi cucinerò anche delle buone ricette: dopo aver visto la pizza.. slurp :)
In bocca al lupo a tutti

silvia ha detto...

ciao a tutti, faccio parte anch'io della schiera, io uso pentole di pirex e quelle ricestite di ceramica della Moneta che sono garantite senza nichel (attenzone a quelle cinesi che non danno garanzie), uso posate in plastica, il vetro va bene.
Niente cibi confazionati o precotti, sono preparati con macchine di metallo ed anche i vari succhi e spremute nion vengono certamente fatti in vetro, pirex o plastica! per tagliare cose grosse va bene il coltello di ceramica, oggi ce ne sono di vari tipi e grandezze.
Auguri a tutti
Silvia

Francesca ha detto...

Ciao a tutti,
mi unisco allo sfortunato club delle allergiche al nichel con 4+ circa 5 anni fa. Ho ridotto subito, se non eliminato molti di quegli elementi che contenevano nichel e la dermatite, che era il problema + pressante è sparita nel giro di un anno. Ora ho reintrodotto in piccola misura quegli alimenti che controindicati (ad esempio..una o due volte all'anno mangio funghi di cui vado ghiotta) e questo non mi ha creato nessun problema. Fino a che negli ultimi mesi..spinta dal tempo che diventava sempre + tiranno ho provato dal parrucchiere le tinte da 10 minuti. Favolose per il tempo risparmiato e risultati ma testando nel tempo..ho notato come il giorno dopo la tintura ritornava imperterrita la vecchia dermatite. Ora vorrei eliminarla e provare delle tinte + naturali: non chiedetemi di fare a meno della tinta perchè ho 44 anni e non ho un fisico giusto per portare con fierezza il capello bianco. Ho visto in alcuni posti il consiglio per la tinta EUFHIDRA sulla quale mi informerò presto in farmacia. Vi chiedo se avete altre marche di tinte nichel free da consigliare o parrucchieri a Milano che adottano tinture nichel free. Grazie a tutte, Francesca.

Anonimo ha detto...

ecco a voi un'altra "nichelina". Ho scoperto di essere allergica al nichel 1 anno fa dopo anni di forti malesseri!..all'inizio la mia allergologa mi aveva dato una dieta non troppo restrittiva..ma siccome non mi riprendevo abbiamo fatto altri esami..la mia allergia è molto forte e sono anche allergica al lattosio. Faccio dieta rigidissima..pasta in bianco,pane senza lievito,carne(pollo/vitello), zucchine, prosciutto senza lattosio. Non posso provare niente perchè subito mi gonfio,ho gestrite,debolezza e forti placche alla gola! Ho anche provato a fare un vaccino di sensibilizzazione al nichel ma non l'ho sopportato ed ho avuto uno shock anafilattico!..è un'allergia bruttissima perchè se esci non puoi toccare cibo/bevande e ti senti sempre a disagio!
Io cmq per superarla mi sto inventando varie cose..taralli fatti in casi, dolci senza lievito e dolci di carrube(ve le consiglio;D)

nicheline ce la faremo ;)

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, mi chiamo Francesca, ho 21 anni..e anch'io come voi sono allergica al nichel e non solo, da circa 7 anni...Ho cercato una soluzione in tutti i modi...finchè l'anno scorso il mio allergologo di fiducia ( mi ha fatto guarire dall'asma) mi ha consigliato di seguire una dieta che prevedeva:
Colazione :Camomilla e 2 fette biscottate
Spuntino: 1 mela o arancia
Pranzo: 80gr di pasta con l'olio
Merenda : fette biscottate e spremuta di arancia
Cena : pollo, tacchino (insomma carne bianca).
Questa dieta l'ho seguita senza fare alcun sgarro, e ho perso nel giro di un mese 7 kg...il prurito era scomparso,e anche le macchie sulla pelle..insomma dopo un mese e mezzo, ho visto i risultati...ma essendo la dieta molto ferrea, mi sono accorta che avevo perso tantissimi capelli..così ho smesso di seguirla...Da due anni a questa parte frequento l'università a Cosenza ed essendo che abito da sola in una casa li vicino mi riesce molto difficile seguire quella dieta, e inoltre ho paura di restare calva...Sono calabrese, di Gioia Tauro per la precisione...qui la sanità non funziona benissimo...mi sapreste consigliare qualche prodotto da usare ( i prodotti Bionike sembrano buoni ma in realtà contengono tante schifezze all'interno) infatti mi limito ad usare prodotti come (I provenzali) o comunque biologici..molto naturali e mi trovo bene...Fatta eccezione per lo shampoo, uso quello Ylati con la relativa maschera..e mi trovo benissimo...Vorrei consigli, perchè non so davvero come comportarmi con quest'allergia e medici che si limitano a darti la lista dei cibi da evitare, come se fossero 2 o 3 :( Vi ringrazio ancora e spero in una vostra risposta...Ps. che ne dite di creare un gruppo su Fb dove scambiarci consigli NichelFree? magari così facendo potremmo ricevere aiuti da tantissime altre persone...e perchè no anche da dottori specializzati:)

Anonimo ha detto...

ah dimenticavo insieme alla carne bianca per cena, potevo mangiare anche finocchi, cappuccio, radicchio e zucchine...sempre in quantità moderate

Anonimo ha detto...

https://www.facebook.com/pages/Nichel-Free/148804535159514 eccolo

Anonimo ha detto...

ciao a tutti. sono una ragazza di 31 anni e credo di essere allergica o intollerante al nichel. mio medico di famiglia mi ha detto che,è molto probabile che sia cosi. dopo che ho detto che ho continui sfoghi sul viso se mangio la carne rossa , bevo il vino e mangio cibi inscatolati. spero di riuscire a capire perche ho continuo rossore sulla faccia con le piccole pustolette. è da anni che sto cercando la soluzione.ma nessuno mi sa rispondere.
vorrei sapere se qualcuno di voi ha mai avuto i problemi con la carne rossa o no. e come vi siete accorti dell allergia. Grazie

Anonimo ha detto...

qui potete trovare qualche ricetta nichel free!
http://ricettecontrolansia.blogspot.it/

Anonimo ha detto...

icston 2224ciao a tutti...quanta confusine! non so più cosa mangiare...la pasta ad esempio? io ho due croci...mi hanno detto che è un'allergia media ma poi nella lista ci sono troppe contraddizioni...tipo bietole si ma verdure a foglia verde no....e poi i biscotti sono fatti tutti con farina di frumento posso mangiarla?? spero di essevi presto utile anche io x il momento ho bisogno per favore di un vostro consiglio....grazie di cuore!!

martaroberti ha detto...

ciao! io ho un dubbio, e vorrei capire se è lo stesso anche per qualcuno di voi. che ci sia una relazionetra sintomi depressivi, ansia e stanchezza e l'assunzione di nichel. quando i sintomi dell'allergia sono più forti sono anche periodi in cui il mio umore è davvero basso..a qualcuno capita lo stesso? e inoltre i miei sintomi si acutizzano in estate. a volte temo di essre allergica al sole perchè il caldo amplifica i sintomi. divento un mostro su varie zone a rotazione: dalle coscie, alle spalle, le braccia, e il volto con pruriti incontenibili..grazie per darmi il vostro parere.marta

ritanna ha detto...

Si può avere la ricetta del pane?

Anonimo ha detto...

ciao a tutti....anche io come voi soffro x questa allergia..cosi' fastidiosa....prendo l antistaminico una volta ogni 2 giorni...cerco di evitare molti cibi...ma poi mi ritrovo a pranzo da mia madre o da mia suocera e purtroppo nn posso scegliere il menu'...nn so più cosa fare .... ho sentito parlare del vaccino...ma lo fanno fare anche a chi ha un allergia di primo grado come me? o solo a chi ha un allergia piu' forte?molte notti le passo piangendo ...aiutatemi vi prego....intanto vi auguro buona fortuna...ciao...francesca

Anonimo ha detto...

Mi rivolgo a martaroberti, anch' io ho sintomi depressivi, mi sento spesso stanca,forse anche a causa del ferro molto basso, ho spesso mal dì testa, malessere generale, prurito ma bolle no. È stato diagnosticato da pochi giorni ma sto così da un paio dì mesi. Per il momento ancora devo capirequali sono i cibi che mi fanno male.

Anonimo ha detto...

Salve, io ho sofferto per 18 anni di allergia al nickel, con frequenti corse al pronto soccorso , mi riempivo tutto il corpo di ponfi e arrivavo ad avere problemi respiratori. Poi ho iniziato per fortuna il trattamento con bio risonanza, che è durato circa 8 mesi. Da allora per 7 anni non ho piu' avuto disturbi come se non avessi mai avuto questa allergia. Oggi appunto dopo 7 anni mi è ritornata anche se in forma piu' leggera. Solo con problemi addominali e un po' di prurito. Ho iniziato di nuovo il trattamento. Vi racconto la mia esperienza per darvi una speranza.

Anonimo ha detto...

GRAZIE!!! per la lista dei cibi conteneti Nichel! da come mi gonfio gli occhi alla fine sono proprio questi gli alimenti!
VI volevo dire che il mio omeopata mi ha detto che il problema di tutte queste allergie di cui io soffro come voi sono i metalli pesanti degli inceneritori.
a questo proposito vi chiedo di entrare nel sito NO ELCON perchè vogliono aprire un grandissimo inceneritore oltre a diluire nel fiume Olona altri rifiuti tossici!
aiutateci e aiutatevi a non farci uccidere GRAZIE!!!

Anonimo ha detto...

Ciao io uso la tinta della bionike.. Costa un po ma al momento e' l'unica che non mi da fastidio inoltre la mia parrucchiera sta cercando prodotti nihel free..ti aggiorno... Baci

Anonimo ha detto...

Ciao cmq.mi chiamo paola

Anonimo ha detto...

Vi chiedo aiuto.. Non capisco se la marmellata si può o no mangiare... E lo yogurt alle fragole ? I succhi di frutta nel tetrapack anche vanno eliminati??

Anonimo ha detto...

--- attenzione: A CHI NON SA COSA MANGIARE: -----
non vi fissate sulle cose che non potete mangiare ma cercate quelle che potete mangiare!!!
fate tutti gli esami necessari perchè statisticamente è appurato che CHI HA UNA ALLERGIA POTREBBE AVERNE ANCHE ALTRE!!! quindi fate la biopsia gastrica per appurare che non avete il morbo celiaco!!! poi fate allergie ai crostacei e polvere, imparate cosa sono le allergie incrociate!!!
Iniziate da alimenti sicuri: riso, mais, gallette di riso o mais, spaghettini, tutta la roba senza glutine (che fa male a tutti perchè incolla i villi intestinali...), tolti i crostacei, funghi e cose che proliferano come lieviti di birra, funghi, gorgonzola ecc... sono sicure le patate, la rapa, finocchio, ceci e molti altri. Attenzione a molti cereali. Mangiare con la pasta fatta in casa non significa essere immuni da tutto, potreste essere intolleranti al glutine, quindi è proprio la farina di grano da evitare!!
Mangiate senza glutine e senza nikel e poi vedete come state, consultate un nutrizionista non un dietologo.
Fate gli esami del sangue e in base alle carenze o cosa vi serve cercatevi i cibi appropriati.
Integrate la dieta con i semi tipo di girasole, di zucca e molti altri, integrate con spezie, germogli....
Io ho patito la fame i primi tempo perchp non sapevo cosa mangiare (allergica al grano, crostacei, nikel eccetera eccetera eccetera), ma ora sono addirittura ingrassata!!!!! Vedete un po' voi, la roba da mangiare c'è eccome, bisogna solo variare cercando di non creare delle carenze.
E fate gli esami, non cercate su internet, se il dottore sminuisce cambiatelo o insistete!!!
esagerate dicendo che vi si gonfia la gola (a me succedeva davvero e mangiando senza glutine sono spariti tutti i sintomi).
ciao Lucy da Milano

Larry Lion ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Larry Lion ha detto...

Ciao a tutti,

Ho scoperto come alleviare notevolmente, con prodotti naturali notevolmente gli effetti spiacevoli dell 'allergia al nichel o meglio dermatite da contatto da nichel.
Questo dopo aver seguito il quasi inutile trattamento da cortisone consigliatomi dal dermatologo.
Ho avuto la conferma consigliando una mia amica disperata con allergia al nichel come me che dopo aver effettuato numerose visite ha preso come me l'olio di Nigella ed mi ha detto che da un mese non assume piu' antistaminici e cortisonici, non si gonfia piu'.
Non so se questo blog sia ancora seguito, condivido volentieri le mie esperienze per alleviare notevolmente i disagi causati da questa allergia , intolleranza dermatite da contatto al Nichel.

ciao Larry.

Massimo Capogna ha detto...

Salve a tutti i nickelisti. sono massimo e anche io sono allergico al nichel ++++. Dopo varie esami gastro, colon, esami del sangue ecc. pensando a malattie moderne ho scoperto questa cambiale il NICKEL. E' un dramma. Alcuni dicono delle cose altri esattamente il contrario. Io sto impazzendo. L'unico sollievo è quello dell'eliminazione totale del fumo. Ma comunque i dolori intestinali non vanno via. Quando sono nervoso si raddoppiano. Poi debolezza, mal di testa, alcune volte diarrea altre stitichezza. Mi consola che non sono solo ma non mi aiuta ad eliminare i dolori.Questa allergia mi sta facendo diventare un solitario, perchè uscire e non poter mangiare e bere una birra in compagnia mi fa stare male. La mia preoccupazione più grande è proprio questa. il cervello sta partendo. AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Lorenzo ha detto...

Ciiao Anonimo,

ma hai letto il mio post precedente?

ho fatto ricerche e prove su di me per un anno prima di arrivare a scoprire questo miracolo dellìOlio di nigella, un olio usato da millenni in tuttoo l'oriente per le sue proprietà.

SI trova in erboristeria e costa al massimo 12 euro per 100 ml,

A me ha cambiato la vita in poche settimane da sintomi come hai tu e tutti quellle persone che hanno allergia al NIchel.

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, mi chiamo Federica.. Dopo anni terribili di sfoghi cutanei davvero orribili alla schiena.. e poi al viso, sono risultata allergica al nichel e al cobalto. Avrei davvero bisogno di qualcuno che potesse guidarmi nella selezione del cibo..xk da un paio di anni capisco tutti i disturbi alimentari che ho avuto..tra cui gastrite..indigestione...forte nausea..mal di testa..stankezza..insomma tutto cio ke porta questo maledetto nichel c'è l ho io.

J.La ha detto...

Buonasera. Anch'io soffro di allergia al nichel, all'inizio autodiagnosticatami, poiché nessuno dei dottori consultati (gastroenterologo, dermatologo, neurologo) mi aveva mai prospettato l'ipotesi che tutti i miei malesseri (emicrania e nausea tutti i giorni, orticaria, stanchezza cronica) potessero dipendere da un'allergia. Sapevo già da anni di soffrire di dermatite da contatto, ma non immaginavo che l'allergia al nichel potesse dipendere anche dagli alimenti. Così, girando su internet, ho letto di persone che avevano i miei stessi sintomi e che avevano scoperto di avere questa allergia. Mi sono quindi rivolta ad un'allergologa che finalmente sapeva di cosa parlavo (gli altri dottori mi hanno riempito di medicine contro la gastrite, contro l'orticaria, contro l'emicrania, ma stavo sempre peggio!). Mi ha dato una dieta da seguire per un mese e ho cominciato a stare molto meglio e a riprendere peso (a causa della nausea non riuscivo più a mangiare, ho perso circa 8 chili in un 2 mesi!) e poi mi ha prescritto il test di provocazione (dosaggi di nichel in pastiglie, in dosi controllate, per 2 o 3 giorni, per scatenare le reazioni). Come mi aspettavo, il test è stato positivo. Ho seguito un altro mese la dieta per smaltire e poi mi ha prescritto il vaccino che non è altro che un trattamento desensibilizzante. L'ho iniziato oggi e lo dovrò seguire per circa un anno. Durante questo percorso inizierò a reinserire pian piano tutti gli alimenti, a partire da quelli con più basso contenuto di nichel.Se tutto va bene, l'anno prossimo potrò mangiare tutto quello che voglio, nutella compresa ��, Vi ho raccontato la mia esperienza per consigliarvi di non basarvi su quello che trovate su Internet. Ogni organismo reagisce a suo modo. Io ad esempio vedrò la mia dottoressa ogni mese per valutare le mie reazioni e vedere se ci sarà bisogno di modificare le dosi standard previste dal vaccino. Affidatevi ad un bravo medico, non al fai da te. Soprattutto, cercate un medico che conosca bene questa allergia (che purtroppo non è neanche riconosciuta da tutti: un medico nutrizionista mi aveva detto che i miei problemi erano causati dalla gastrite che non mi faceva digerire bene! E mi ha prescritto una dieta piena di legumi!) Questa è un'allergia che, come ben sapete, complica di molto la vita. Quindi, fatevi guidare da uno specialista, mi raccomando, altrimenti rischiate di farvi più male che bene. Un in bocca al lupo a tutti

Mara ha detto...

Concordo. Ognuno deve imparare a conoscersi. Come vedrete nel mio blog si passa da ricette senza nichel a ricette all'improvviso con il nichel. Io ho iniziato ad andare fuori dalla dieta in quanto ho visto che i problemi veri che ho derivano dal glutine e lattosio, quindi con l' aiuto della zeolite, riesco ora a tollerare abbastanza bene anche le cose nichelose. Poi quali sono davvero con il nichel? tranne qualche piccola certezza ognuno deve trovare i suoi alimenti positivi e negativi e studiarsi.
Un augurio a tutti e grazie di essere passati a riportare la vostra esperienza :)

Nikelosina ha detto...

Sono capitata per caso a leggervi,esprimo tutta la mia solidarietà facendo parte del clan nikelini , tenete presente che in gran parte della mia regione (piccola ) da medici, naturopati, il famoso omeopata, allergolo "bravissimo" erano riusciti a darmi cure nonostante i ++++ conclamati al di la della Mesalazina non riuscivano ad andare ed era anche colpa mia se avevo allergia crociata a tale medicinale In mezzo a tanta ottusità ho incontrato sul mio tortuoso cammino una pia donna che mi ha indirizzato a Bologna da un gastroenterologo con attibuti suoi..... e di ricambio Comincio a stare meglio, sempre a dieta, ma intanto con tutto quello stress sono ingrassata male non fa Si alla zeolite ma da sola non avvengono i miracoli, assieme prendo Enterosgel e Entocir Che ho scoperto essere medicinali conosciuti "dal cane e dal porco per non parlare del gatto" domanda ma gentili signori perchè non me li avete mai dati?Si è vero andare a Bologna è impegnativo ma non eseste il detto "Parigi val pure una messa" Auguroni a tutti

Maria ha detto...

ciao a tutti, mi chiamo Maria e anche a me è toccata la sorte nichelina. Situazione abbastanza difficile perché gli sfoghi, a volte insopportabili, mi colpiscono le palpebre inferiori e superiori degli occhi con pustoline, pruriti e squamamenti vari. Non posso più truccarmi e mettere creme sul viso bionike compresa, e cosa ancora più insopportabile non posso mangiare cibi come pasta al sugo frutta e verdura (la cioccolata l'ho già eliminata da tempo come pure i miei adorati pomodori). Con le tinte, di cui non posso fare a meno, ho risolto (per ora) con l'hennè, anche se vorrei tanto trovare un altra soluzione. I miei occhi conoscono solo la pomata cortisonica quando mangio qualcosa che non devo..potete suggerirmi un medico bravo ma bravo a roma? Grazie.

Francesca ha detto...

Ciao, mi chiamo Francesca e sono allergica al nichel e non tollero assolutamente il lattosio, mi sono avvicinata a questo forum perché sto cercando di alimentarmi nel modo più variato nei limiti di quanto mi sia concesso, ma mi trovo spaesata essendo limitata e non esaustiva la lista di Lofarma ricevuta dall'allergologo e dall'ospedale. Poi lasciamo perdere la rete dove ho trovato tutto e il contrario di tutto...in alcuni elenchi alcuni alimenti sono concessi in altri no...va beh pian piano ne verrò a capo anche col nichel come ventanni fa quando capii che il lattosio con me non andava d'accordo nemmeno a tracce! Scusa il dilungarmi...ti scrivo perché ho conosciuto una persona, un cliente del negozio dove lavoro, che aveva il tuo problema: quest'uomo sveniva continuamente, hanno fatto indagini ed esami rivolti al suo apparato digerente solo dopo aver valutato ipotesi ben più gravi, insomma: CELIACO. Ora segue una dieta per questa allergia e si è ripreso la sua quotidianità. Non so se ciò ti sarà utile, anche perché sto leggendo un messaggio ormai datato e chissà forse avrei già risolto...ciao...